Sunday, 24 June 2012

Raspberry Pi: presto si riapriranno le vendite in Italia


Come anticipato, presto saranno riaperte le vendite in Italia, ma in primis per coloro che hanno prenotato per tempo.
Una mail della Farnell UK pochi giorni fa ci avvisava che, causa circostanze impreviste, è stato generato un ritardo nella catena di approvvigionamento che ha impedito finora di spedire gli ordini in giacenza.

Aggiunge altresì che il nostro ordine sarà spedito la settimana del 02/07/2012.

Prima della spedizione del nostro Raspberry Pi saremo contattati tramite mail per riceverne conferma.

Ricordo che il preordine è stato effettuato dal nostro blog alla fine di marzo; tutti coloro che hanno fatto lo stesso e non hanno superato il giorno del 18 aprile, possono ben sperare.
Si legge di più di 100.000 ordini disponibili su element14, anche se non abbiamo trovato conferma della voce.
C'è da dire che era ora...
Non mancano sul maggiore sito di aste online in Italia (ebay.it) annunci in cui si può leggere della vendita di alcune unità del Raspberry Pi o anche soltanto del numero d'ordine, e devo dire che i prezzi sono scandalosi.

Spesso si vede raddoppiare il prezzo di costo!

Non voleva forse essere questo device un PC dal costo irrisorio? Che senso ha (se pur si comprende di volerlo avere "a tutti i costi") spendere tanto quanto per un Mini-ITX? (...o quasi)

I denari sono vostri, ma credo si stia esagerando... senza nulla togliere al progetto di Cambridge.

No comments:

Post a Comment